22 Febbraio 2023

Come gestire il bilancio famigliare in maniera efficiente.

Ti sei mai chiesta/o cosa poter fare per gestire al meglio il tuo bilancio famigliare? In questa news scoprirete qualche trucchetto!
Bilancio famigliare

Ti sei mai chiesta/o cosa poter fare per gestire al meglio il tuo bilancio famigliare? Se ci sia un modo più o meno efficiente per risparmiare nel lungo periodo?

L’educazione finanziaria è alla base di queste decisioni e di quello che scegliamo di fare ogni giorno in termini di gestione delle risorse e soddisfazione dei nostri bisogni.

Tutte queste scelte sono scelte economiche, e condizionano in maniera più o meno decisiva i nostri piani e quello che possiamo fare.

Per tutti questi motivi è fondamentale imparare a programmare l’utilizzo delle risorse a nostra disposizione, soprattutto quando si tratta di famiglia e piani famigliari.

Noi di MisterFin abbiamo pensato di aiutarvi con 5 consigli facilmente applicabili nella quotidianità.

  1. Analizzare la situazione finanziaria della famiglia: fondamentale, prima di decidere quali sono i nostri obiettivi di risparmio, è bene sapere quanto possiamo risparmiare. Quali sono i flussi di entrata e uscita. Individuare le spese ordinarie che è probabile si ripetano nei mesi e le spese straordinarie, che ti hanno trovato impreparato nell’anno precedente.
  2. Annotare, registrare, catalogare: può sembrare noioso, molto spesso lo è, ma un buon metodo per tenere traccia di tutto è annotare le entrate e le uscite in un file che sia digitale, cartaceo o tramite app. Anche gli scontrini e le ricevute vanno raccolte in caso di conti che non tornano o nel caso di spese che ci siamo dimenticati di segnare.
  3. Tenere conto anche delle spese fisse molto piccole: un esempio può essere il parcheggio per andare al lavoro. Oppure le sigarette. I 5 € della pausa pranzo. Tutte queste spese che possono sembrare esigue, moltiplicate su tutto il mese creano un’uscita consistente. Soprattutto se sei alle prime armi con la gestione del bilancio, tenere conto anche di queste spese può essere utile, se non indispensabile.
  4. Pianificare, anche a lungo termine: George Kinder, esperto di pianificazione finanziaria, sostiene che “le persone non hanno obiettivi finanziari, hanno obiettivi di vita che necessitano di risorse finanziarie per essere realizzati”.

    La pianificazione è uno dei punti più importanti, perché questa operazione deve tenere conto della vulnerabilità delle tue finanze e soprattutto non basterà tenere conto di quello che potrebbe servirti fra un paio di settimane o fra un mese, ma piuttosto fra una decina d’anni. Come mi troverò ad affrontare l’età del pensionamento? Devo prevedere un piano di accumulo? Quanto devo risparmiare mensilmente per mantenere uno stile di vita simile anche quando le mie entrate saranno ridotte? E molte altre domande affini. Porsi questi quesiti molto spesso è difficile perché si tratta di una proiezione di noi stessi a lunghissimo termine, ma è questa la vera chiave di un buon risparmiatore. Sia chiaro, la vita è piena di imprevisti, non potremo mai pianificare e programmare tutto, ma possiamo farlo per una buona parte.

  5. Porci degli obiettivi, a breve e lungo termine: Nella vita quando non si tratta di economia, i nostri obiettivi possono essere di qualsiasi tipo, anche molto astratti. Quando, invece, si tratta di finanza e bilancio, gli obiettivi che ci poniamo devono essere il più possibile calcolabili e specifici.
    Devi quindi saper rispondere alla domanda: “quanto mi serve in termini di denaro per raggiungere questo obiettivo?” Solo dopo essersi dati una risposta a questa domanda è necessario creare un piano di accantonamento mensile. Ossia dividere la spesa totale dell’obiettivo per i mesi in cui ti sei prefisso di raggiungerlo. Di conseguenza, se voglio acquistare un apparecchio di qualsiasi tipo per la casa e mi serve entro un anno devo effettuare la seguente operazione:

    1200/12=100 → Devo risparmiare 100€ al mese per 12 mesi.

    A questo punto è necessario creare un fondo apposito e separato per ciascuno dei tuoi obiettivi. E un ulteriore fondo per le emergenze. Come abbiamo detto in precedenza, le eccezioni e gli imprevisti nella vita sono all’ordine del giorno e nessuno di noi vuole farsi trovare impreparato. Giusto?

Ovviamente, quelli che abbiamo elencato sono solo alcuni dei punti da seguire per gestire al meglio un bilancio, in questo caso famigliare. Le operazioni fondamentali, senza le quali sarebbe pressoché impossibile farlo. Ricordiamoci, inoltre, che è sempre possibile affidarsi alla figura del consulente finanziario nel caso di dubbi o difficoltà nel gestire tutto. Ma a volte, soprattutto se si tratta della nostra famiglia, è bello e soddisfacente riuscirci da soli, no?

Buon bilancio e buon risparmio a tutti!

Nelle sezione news di MisterFin vengono pubblicate notizie d’informazione o aggiornamento, i cui contenuti provengono in parte da internet. Per avere informazioni più approfondite sulle varie tematiche è sempre meglio rivolgersi ad un esperto del settore.

Condividi questa news su:

Ultime News

I contenuti e le opinioni eventualmente espresse all’interno di questo blog non rappresentano né corrispondono necessariamente al punto di vista dell’Azienda per cui lavoro.

Whatsapp-profile

MisterFin

Scrivici su Whatsapp

Ciao, 👋
per poter inviare un messaggio su Whatsapp compila il modulo.