19 Luglio 2022

Cos’è la cessione del quinto?

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è un prestito dedicato ai lavoratori dipendenti, pubblici e privati, e ai pensionati.
Cos'è la cessione del quinto?

Scopriamo insieme cos’è la cessione del quinto.

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è un prestito personale dedicato ai lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, e ai pensionati.

Questo finanziamento non è finalizzato, quindi non è legato all’acquisto di un bene, puoi richiedere la cessione del quinto per progetti personali o famigliari come, ad esempio, l’acquisto di un’auto nuova o usata, cambiare arredamento o semplicemente per una vacanza.

A titolo di garanzia sul pagamento delle rate questa soluzione di finanziamento prevede la stipula obbligatoria di un’assicurazione in caso di licenziamento, nel caso di un lavoratore dipendente, o il decesso del contraente, nel caso di un pensionato.

Come funziona la cessione del quinto?

Che tu sia un lavoratore dipendente, pubblico o privato, oppure un pensionato, questo tipo di prestito prevede la restituzione dell’importo erogato tramite la cessione di 1/5 dello stipendio o della pensione sull’importo netto.

Dunque il datore di lavoro o l’ente pensionistico si sostituirà al beneficiario del finanziamento e, trattenendo l’importo della rata direttamente dalla busta paga o dal cedolino della pensione, la verserà direttamente alla finanziaria.

Qual è l’importo massimo che si può richiedere?

L’importo massimo che si può richiedere viene calcolato in base ad 1/5 dell’importo dello stipendio o della pensione netti, e viene moltiplicato per il numero di rate del finanziamento, che viene stabilito in un minimo di 2 anni fino ad un massimo di 10 anni.

È possibile rinnovare il finanziamento se sono trascorsi almeno i 2/5 della durata iniziale del prestito, quindi dopo aver versato il 40% dell’importo erogato. Se hai in corso una cessione della durata di 5 anni, trascorsi i primi 2 anni dalla prima rata, potrai richiedere un rinnovo del finanziamento portandolo a 10 anni.

Cos’è la delegazione di pagamento?

La delegazione di pagamento è un’opzione dedicata esclusivamente ai lavoratori dipendenti, questa soluzione ti dà la possibilità di richiedere importi più elevati grazie alla cessione di un ulteriore quinto dello stipendio.

Il finanziamento con delegazione di pagamento è però a discrezione del datore di lavoro, il quale per legge non è obbligato ad aderire ad essa, a differenza della cessione del quinto.

Posso estinguere in anticipo la cessione del quinto?

Si, è possibile rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto. In caso di rimborso anticipato del prestito il Cliente dovrà corrispondere un indennizzo per i costi sostenuti e connessi alla restituzione integrale e anticipata del credito concesso. Per maggiori informazioni richiedi il modulo denominato “IEBCC” disponibile in filiale.

Informazioni utili

  • Serenità di una rata fissa che non può superare il 20%, cioè un quinto, dell’importo netto dello stipendio o della pensione (fatto salvo il trattamento minimo di quest’ultima)
  • La possibilità di richiedere importi elevati, grazie al rimborso fino a 120 mesi
  • Potrai richiedere un anticipo sull’importo del finanziamento
  • Copertura di polizze rischio vita e rischio impiego (quest’ultima prevista in caso di cessione del quinto dello stipendio) obbligatorie per legge e stipulate direttamente dalla mandante
  • Nessuna richiesta di un coobbligato

Per i lavoratori dipendenti:

  • Un contratto a tempo indeterminato
  • Residenza in Italia
  • Età compresa tra i 18 e i 67 anni.
  • Assumibilità assicurativa dell’azienda se privata

Per i pensionati:

  • Età non superiore agli 85 anni al momento della scadenza del finanziamento
  • Pensione con un importo minimo, come stabilito annualmente dalla normativa, al netto della quota cedibile
  • Puoi compilare il modulo per richiedere una consulenza personalizzata e senza impegno cliccando qui, i dati che ci fornirai serviranno ad un nostro consulente per proporti il servizio che più si adatta alle tue esigenze, in breve tempo sarai ricontatto per fissare un appuntamento.
  • Oppure puoi recarti presso una delle nostre agenzie dove troverai un nostro consulente sempre a tua disposizione. Puoi scoprire qual è la filiale più vicina a te cliccando qui.

Se sei un pensionato:

  • Un documento d’identità in corso di validità
  • Tessera sanitaria in corso di validità
  • Cedolino della pensione
  • Codice IBAN del tuo conto corrente
  • CU (certificazione unica) e Modello OBIS/M
  • Se persona extracomunitaria è richiesto il permesso di soggiorno a tempo indeterminato

Se sei un lavoratore dipendente:

  • Un documento d’identità in corso di validità
  • Tessera sanitaria in corso di validità
  • Ultima busta paga
  • Codice IBAN del tuo conto corrente
  • Ultimo CU (certificazione unica)
  • Se persona extracomunitaria è richiesto il permesso di soggiorno a tempo indeterminato
  • Garanzia assicurativa
  • Rate pagate con trattenuta in busta paga
  • Piano di rimborso da 24 a 120 mesi
  • Rata cedibile fino a 1/5 dello stipendio
  • Possibilità di estinzione o rinnovo dei finanziamenti in corso (se trascorsi i termini di legge) con il recupero degli oneri non maturati
Condividi questa news su:

Ultime News

Whatsapp-profile

MisterFin

Scrivici su Whatsapp

Ciao, 👋
prima di continuare dai un'occhiata alla nostra Privacy Policy.